“ L’amore, o ti rende la persona più felice del mondo, o ti fotte.
“ Ma dove guardano mai, quegli occhi spenti che hai, cos’è quel buio che li attraversa? Hai tutta l’aria di chi, da un po’ di tempo oramai, ha dato la sua anima per dispersa. Non si uccide del dolore, anestetizzando il cuore.
“ Rimuginare, pianificare… tutte cazzate. Rimugini sul passato e non riesci ad andare avanti. Passi troppo tempo a pianificare il futuro e ti muovi all’indietro, oppure resti immobile nello stesso posto per tutta la vita. Vivi nel presente dove tutto accade al momento giusto. Prenditi il tempo che ti serve, poni un limite ai brutti ricordi e arriverai ovunque tu voglia molto più velocemente e con molte meno difficoltà lungo la strada.
“ - Cazzo, quanto ti amo - esclama baciandomi di nuovo. Mi prende il viso.- Ora facciamo sesso da incinti.-
Che posso dire? Questo è Andrew, e non lo cambierei per niente al mondo.
“ -in pratica non eri piú innamorato di lei.-
-non proprio, tanto per cominciare non siamo mai stati davvero innamorati.-
sono io a guardarla questa volta.
-e come fai a capire la differenza ?-
mi chiede.
ci penso su un momento mentre fisso i suoi occhi a pochi centimetri dai miei .
- non credo sia possibile smetere di essere innamorati di qualcuno, sono convinto che quando ti innamori, quando é amore vero, sia per tutta la vita . il resto sono solo esperienze e delusioni.-
“ «Andrew?»
«Sì?»
Continuiamo a tenere gli occhi fissi al cielo.
«Volevo ringraziarti.»
«Per cosa?»
Ci mette un po’ a rispondere. «Per tutto. Per avermi fatto infilare i tuoi vestiti a caso nella sacca invece di ripiegarli, per aver abbassato la musica in macchina in modo da non svegliarmi, per aver cantato insieme.» Piega la testa di lato, e anch’io. Mi guarda negli occhi.
«E per avermi fatto sentire viva» aggiunge.
Un sorriso mi illumina la faccia e distolgo lo sguardo. «Be’, tutti hanno bisogno di aiuto per sentirsi di nuovo vivi di tanto in tanto» rispondo.
«No» ribatte lei, seria. Il mio sguardo si posa ancora su di lei. «Non ho detto “di nuovo”, Andrew. Mi hai fatta sentire viva per la prima volta in vita mia.»
“ Vorrei piangere, ma non ci riesco. E’ come se le lacrime fossero lì, addormentate nel mio stomaco, ma avessero deciso di torturarmi.
“ Il dolore è dolore. Solo perché i problemi di una persona sembrano meno gravi di quella di un’altra non significa che facciano meno male.
“ La musica è magia.